Elementi di confusione

Sto per compiere trent’anni, ma sto “subendo” l’evento da già un anno. Se le ansie non esistono, io le creo.

Avevo delle aspettative? Sì. Alcune non si sono verificate per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa, perché non sono ancora riuscita a sconfiggere la mia innata pigrizia, dettata dall’angoscia e dalle malinconie che spesso mi vengono a trovare.

Il consulto psicologico ha aiutato, ma il lavoraccio sono sempre io (e solo io) a doverlo portare avanti. Più passa il tempo e più diventa difficile prendere decisioni e portarle avanti con sicurezza.

Forse ci sentiamo un po’ autorizzati a diventare deboli, a lasciarci andare in balìa delle correnti e quel che sarà sarà. Mi rendo conto di quanta poca coerenza mostri il più delle volte, e quando me ne accorgo mi incazzo da morire con il mio riflesso allo specchio.

Ci stiamo rifugiando in questo trend della salute mentale, utilizzandolo come scusa per giustificare le nostre mancanze verso gli altri, verso noi stessi?

Converrebbe ribaltare la visione che abbiamo del mondo. Impegnarci, ma non solo per sconfiggere i nostri demoni: renderci migliori per star bene nel tutto.

Si accettano consigli.

Pubblicità

9 pensieri riguardo “Elementi di confusione

  1. Ah i demoni… purtroppo i 30 li ho passati da un pezzo. Nessuna crisi allora, anzi, periodo fulgido. La botta mi è arrivata tutta ora 😅 hai dunque tempo per combattere quei demoni

    Piace a 1 persona

    1. Ogni periodo storico, a suo modo, credo sia problematico. Certo manca la sana spensieratezza, c’è il lavoro, ci sono le scadenze, le rotture di scatole… ma tutto ciò è la normalità e non dovrebbe essere così ingombrante da far dimenticare che, tutto sommato, potrebbe decisamente andare peggio. Per quanto non sia una reale consolazione.

      Piace a 1 persona

  2. io, invece, ti capisco. Pur se ho passato da un bel pezzo quella soglia, ricordo assai bene che fu ul compleanno che somatizzai più di ogni altra scadenza. Il resto poi è passato tra noia e normalità, ma lo scadere dei 30 fu assai traumatico, quel giorno ero una furia intrattabile. Poi passa 🙂 Ciao nuova amica

    Piace a 1 persona

  3. Trent’anni sono proprio un bel periodo. Certo nei miei non c’erano pandemie o guerre mondaili dietro l’angolo, stavano per arirvare i figli e un nuovo lavoro stava per cambiare le cose. Ti auguro di viverli appieno, soprattutto per non avere rimpianti successivi!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...